“Contiamo però che quanto accaduto
sia spunto di riflessione per il futuro.”

Tomaso Ancillotti

Non sempre le cose vanno per il verso giusto. Ci sono situazioni che si possono programmare e andrà tutto liscio senza grandi preoccupazioni. Ma ci sono variabili come il meteo che non si possono certo prevedere. Al primo appuntamento della Superenduro 2019, pioggia, neve e fango hanno avuto la meglio sulla voglia di bike a cui tutti volevano dare sfogo. Anche i ragazzi del Team Ancillotti Factory hanno dovuto rimandare tutto al prossimo appuntamento, per potersi cosi confrontare con gli altri atleti e misurare la propria forma fisica.

Tomaso Ancillotti: “Domenica sera eravamo tutti un po’ delusi, sia io che i ragazzi avevamo tanta voglia di misurarci con i nostri avversari. I membri del team erano entusiasti dei trail e volevano davvero confrontarsi per capire anche in queste situazione come sarebbero andati, ma questi sono gli sport outdoor e bisogna metterlo in conto. Contiamo però che quanto accaduto sia spunto di riflessione per il futuro. Sono molto contento anche di come tutto stia procedendo e del clima che c’è all’interno del team, i ragazzi lavorano duro, si impegnano e danno il massimo e di questo ne vado fiero. Anche tutto il materiale dei nostri sponsor è al top quindi non vediamo l’ora di tornare a gareggiare, abbiamo davvero tutto per fare bene!”

Sophie Riva: “A fine giornata di sabato ero davvero contenta delle PS ed ho trovato un bellissimo paesaggio. Anche ero un po’ in ansia ma comunque molto positiva e sicura di me stessa con la bici per il giorno della gara. Purtroppo non sono neanche partita, ma credo che in quelle condizioni meteo la PS 4 sarebbe potuta essere pericolosa.”


Michel Angelini: “Il mio weekend è iniziato bene con belle sensazioni sui trail, mi piacevano, tanta voglia di andare in bici, avevo un bel ritmo e velocità. Purtroppo sapevo di non poter competere subito con i migliori, ho poco allenamento c’è poco da fare. L’infortunio invernale mi ha penalizzato. Però adesso ho solo voglia di rimettermi a posto, così da poter dimostrare qualcosa alla squadra e tutti gli sponsor. Stay tuned for Punta Ala!!”


Andrea Garella: “Durante le prove del sabato il feeling con la Scarab era veramente al top, le PS erano molto lunghe, ma sopratutto divertenti e non vedevo l’ora di gareggiare l’indomani. La Domenica ero molto gasato per le condizioni climatiche; il freddo e la neve non mi avrebbero fermato grazie anche agli ottimi materiali dei miei sponsor. In cima ci riferiscono che la gara è stata annullata per le condizioni climatiche, dispiaciuti e delusi io ed il mio compagno di squadra Hannes decidiamo comunque di farci la raidata nel fango. Nonostante tutto è stata una bellissima esperienza diversa da tutte le altre!!! Ringrazio Tomaso Ancillotti che ha seguito tutta la squadra e ci ha dato preziosi consigli, ringrazio gli sponsor per il supporto!!”


Hannes Alber: “Dopo una salita dura e freddissima, abbiamo saputo che la gara é stata cancellata. Nonostante questa notizia io ed Andrea siamo scesi per la ps. Ci siamo divertiti alla grande sulla PS1, come dei bambini. Tutta scivolosa e pieno di fango, ma è stato un momento fighissimo.”


Simone Pelissero: “Sono un po’ deluso che la gara sia stata annullata perché comunque ora sono in una condizione fisica buona e potevo fare veramente una buona gara. Ci hanno detto che la gara era stata annullata poco prima di partire per la ps1, eravamo già al freddo da due ore e mi è dispiaciuto non partire. Comunque mi sono divertito e ho imparato molte cose questo weekend!! Siamo scesi lo stesso per Ps2 e 4, andando dietro i rider più forti, imparando qualcosina da loro che ne sanno più di me. Dopo molto tempo sono tornato a girare sul fango, mi sono trovato molto bene nonostante non ci girassi da tanto!”

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Welovetoride.it non è un Blog con inserzioni commerciali. Se ti piace ciò che facciamo e come lo facciamo, puoi sostenere il nostro lavoro con una donazione libera. Grazie del supporto! 
Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da Copyright. E’ vietato ogni utilizzo, anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci tramite email all’indirizzo: ride@welovetoride.it. Cheers!