“Non andare dove il sentiero ti può portare;
vai invece dove il sentiero non c’è ancora e lascia dietro di te una traccia.”

Ralph Waldo Emerson

Mtb non è solo uscire e fare il solito sentierino in modalità “criceto sulla ruota”, su e giù a chiamare i sassi per nome a forza di vederli e rivederli. Forse questo mezzo può regalare sensazioni e scorci che non sappiamo o conosciamo. Un modo di lasciarsi dietro il classico, dimenticare i segmenti Strava ed avventurarsi per esplorare zone nuove. Ok, bisognerà pedalare, spingere se necessario. Ci si può imbattere in pezzi non raidabili e magari si dovrà risalire con la bici in spalla, oppure passare tratti non facili. Ma la sensazione di scoprire trail nuovi, tagli o varianti che magari erano li in parte da anni non ha eguali. Non credete? Sicuramente non sarà tempo perso, ma solo esperienza e nuova conoscenza del territorio.

Poi ti imbatti in un amico in bici che ti dice:

“Si sta perdendo sempre di più il gusto di uscire in Mountain Bike. Sempre di più tempi, segmenti, numeri e non si pensa più al solo divertimento. Questo credo sia il risultato del vivere in una società dove tutto deve essere fatto di numeri e risultati. Costantemente alla ricerca di arrivare prima di qualcuno, sovrastare chiunque con numeri e dati. Questo è far parte di un movimento?.”

Forse ha ragione, si è perso un pezzo del puzzle.

Si ringrazia Stefano “Ude” Udeschini, per averci portato in zone e sentieri nuovi. Cheers!

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Welovetoride.it non è un Blog con inserzioni commerciali. Se ti piace ciò che facciamo e come lo facciamo, puoi sostenere il nostro lavoro con una donazione libera. Grazie del supporto! 
Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da Copyright. E’ vietato ogni utilizzo, anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci tramite email all’indirizzo: ride@welovetoride.it. Cheers!