“Ti gasi un sacco quando giri in pista.”

Giacomo Masiero

Bisogna essere positivi in tutte le condizioni anche quando sembra che tutto non vado per il verso giusto. Trovare scuse o lamentarsi per qualsiasi cosa non è la via verso i risultati. Spesso chi è più meritevole è colui che cerca sempre il lato positivo nelle cose. Giacomo Masiero ci ha dimostrato che per lui la cosa che vale di più è andare in bici e farlo forte in mezzo ai migliori altleti a livello internazionale.

Come è andata la tua stagione 2018? Sei rientrato dopo un lungo stop, sei soddisfatto dei risultati ottenuti?
Beh, il ritorno alle prime gare dopo l’infortunio si! Sinceramente non me l’aspettavo di fare dei bei piazzamenti, però ovviamente con il passare del tempo che non senti più dolore alla milza non ti accontenti più dei risultati che fai. Più che altro non pensi però che sei stato fermo un’inverno intero senza mai allenarti. Quindi tutto sommato dai è andata bene, meglio di quello che mi aspettavo. Spero tanto di fare anche l’anno prossimo dei bei piazzamenti !

Al Mondiale a Lenzerheide eri la davanti con i migliori Junior del mondo. Come è andata questa esperienza?
E’ stata un’esperienza bellissima davvero! Ti gasi un sacco quando giri in pista, poi conosci gente nuova di altre nazionalità, insomma una figata!

Questo è stato un anno importante per te. Un titolo Tricolore e ti sei giocato l’assoluta con gli elite per un soffio?
Si una gara, tra le più combattute di questi anni di Gravitalia secondo me. Eravamo in tantissimi che si potevano giocare la maglia quindi era una figata. Io sinceramente non mi accontentavo della maglia junior, volevo togliere a tutti gli Elite la maglia. Però vabbè non c’è l’ho fatta a giocarmela con loro per una caduta.

L’anno prossimo dove ti vedremo? Passerai tra gli Elite, hai ricevuto qualche offerta anche dall’estero? Puoi parlarci dei tuoi progetti futuri?
Non si sa ancora tanto, ma ho dei bei progetti in ballo, molto fighi! Se tutto andrà bene vedrete una cosa figa l’anno prossimo!

Chi vuoi ringraziare per questa annata cosi intensa?
Ho un’infinità di persone da ringraziare! Beh in primis la mia famiglia che mi aiuta sempre e mi lascia fare quello che mi piace fare, cioè andare in bici. La mia squadra che mi ha sempre supportato in questi due anni molto intensi! Un ringraziamento speciale va ad Andrea Gotti (il mio meccanico) che lui si è sbattuto all’infinito per aiutarci al meglio! Non finirò mai di ringraziarlo! Ringrazio anche tanto Claudio Conte e Roberto Vernassa per il grande aiuto nelle gare internazionali con la Nazionale Italiana. In conclusione ringrazio tutti quelli che credono in me e che mi aiutano!! Grazie mille!!! Ci vediamo la prossima stagione.

Grazie Giacomo per la tua disponibilità. Ti auguriamo di trovare un team che sappia esaltare le tue doti e ti permetta di poter confrontarti ancora con i migliori, oltre a progredire e migliorare sempre di più.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!