Campionato Italiano Downhill 2018. Sicuramente un grande evento, in una splendida cornice come quella di Pila (AO). Ma sarà ricordato per i colpi di scena. Perché su di una pista cosi di livello, tutto era possibile, ed i pretendenti alla maglia Tricolore non si sono certo tirati indietro. Ora siamo ad un punto in cui non solo gli Elite si contendono la vittoria, ma stanno arrivando giovani che già da Junior, possono ambire al gradino più alto del podio nell’assoluta. Eleonora Farina e Johannes Von Klebelsberg sono stati i vincitori di questa battaglia. Per lei una grande conferma dopo le ottime prestazioni in campo internazionale. Per JVC un ritorno alle origini, come ci aveva abituato, full gas e sempre con il sorriso. Grazie a tutti gli atleti per lo spettacolo che è andato in scena!

Master 6 – 7
274 – Gianluca Piazzi
271 – Andrea Bruno Rocchi
273 – Massimo Tosadori

Master 5
267 – Graziano Sala
263 – Danilo Piergiovanni
265 – Luca Nobili

Master 4
251 – Marco Martello
253 – Doriano Temponi
256 – Stefano Temponi

Master 3
241 – Paolo Alleva
242 – Michele Berera
245 – Daniele Garbelotto

Master 2
231 – Fabrizio Dragoni
238 – Davide Camedda
232 – Paolo Pettavino

Master 1
201 – Luca Gambarelli
203 – Daniele Galliani
204 – FedericoRobello

Elite Sport 
152 – Enrico Rodella
151 – Bruno Dada De Carvalho
166 – Emanuele Grimani

Amatori Femminile
21 – Bruna Benedusi
23 – Chiara Panesi
24 – Federica Amelio

Donna Esordiente
01 – Sofia Priori Viale

Donna Allieva
11 – Ilaria Martini

Donna Juniores
05 – Lelia Tasso
07 – Lisa Gava
08 – Samanta Pesenti

Esordiente
11 – Davide Cappello
12 – Gabriele Turelli
16 – Andrea Bonanomi

Allievo
111 – Riccardo Gramatica
118 – Filippo Tonini
122 – Augusto Calloni

Juniores
11 – Giacomo Masiero
10 – Stefano Introzzi
20 – Samuele Cavina

Internazionale Femminile
01 – Eleonora Farina
02 – Veronika Widmann
03 – Alia Marcellini

Eleonora Farina: “Quella di Pila è stata sicuramente una bella vittoria! Sono orgogliosa del risultato e del tempo che ho fatto in gara! Una bellissima pista, veloce con i suoi tratti tecnici. Mi sono divertita molto durante tutto il weekend, trovando presto il giusto feeling. Ho fatto un buon tempo in qualifica sabato, ma non ero l’unica a puntare alla vittoria e sapevo di dover migliorare in gara. Domenica sono scesa sicura, ho spinto di più e sono riuscita a portar a casa la maglia tricolore!
Una grandissima soddisfazione! Devo ringraziare molte persone per questo a partire dal supporto del mio team, al lavoro del nostro meccanico Andrea, al sostegno dei miei parenti, alle persone che mi hanno aiutato a ritornare in sella vincente, a chi mi sostiene ed aiuta e a Franco. Sono felice! Grazie!”

Internazionale Maschile
03 – Johannes Von Klebelsberg
01 – Francesco Colombo
05 – Marco Milivinti

Johannes Von Klebelsberg: “Il weekend é stato molto emozionante! Dopo il primo giorno di allenamento libero ho dovuto fare qualche lavoro sulla mia bici che mi ha tenuto sveglio fino all’una di notte. Era bello vedere come tutte le persone, della grande familia di downhill che passavano al nostro gazebo, hanno offerto il loro aiuto, vi ringrazio! Bellissimo! La qualifica é andata bene, avevo provato a tirare per vedere come poteva andare la mia run. Negli ultimi cinquecento metri di pista si é incastrata la catena tra la pedivella e non potevo piu pedalare, peró non mi ha fatto perdere tanto tempo ed ho visto che nonostante questo, non manca tanto al fulmine di Giacomo. Il giorno di gara ho tirato fuori qualche passaggio piu veloce. In gara ho dato il massimo, con qualché errore che non mi è costato tanto. Arrivare primo al traguardo mi ha liberato per qualche secondo, perché sapevo che c’erano ancora tre missili. In piu sapevo degli errori fatti e non ero convito se sarebbe bastato. Quando sono scesi Marco e Loris ed erano dietro ho pensato che forse non era stata cosí male la mia run. Ma c’era ancora un atleta che ha dimostrato tante volte ormai di essere uno dei piu forti in Italia. Quando il tempo di Giacomo non si è fermato prima del mio ho sentito un’esplosione di liberazione! Prima vittoria in questa stagione proprio agli italiani!! Peccato per la caduta di Giacomo che se la giocava di sicuro! Ora so che dobbiamo ancora lavorare per fare bene anche in coppa, ma se gareggiamo su piste di livello come al Campionato Italiano di quest’ anno, sono sicuro che faremo un grande step in avanti! Adesso prendo tutte queste sensazioni positive per la Coppa a La Bresse e al Mondiale a Lenzerheide e daró un grande gass! Complimenti a tutti nuovi campioni italiani!