“Quindi ho trovato una ditta che ripara telai e l’ho fatto riparare,
me lo hanno consegnato un giorno prima di partire. “

Dennis Tondin

Continua l’appuntamento  fisso con Dennis Tondin direttamente dal Sud America! In molti se lo sono chiesto durante i post precedenti. Ma con che bike sta correndo? E soprattutto ha fatto Redbull Valparaiso Cerro Abajo, una delle urban più famose al mondo, con una enduro da 150mm di escursione? Dennis ci racconta come è andata e perchè di questa scelta!


Foto: Claudio Olguin

Ciao ragazzi, vi presento la mia compagna di viaggio in Argentina, la Trek Remedy 2018 27.5″. Prima di partire ero indeciso se portare le due bici come tutti gli anni, ma siccome per il 2018 con la squadra nuova dovrò correre tutto il SuperEnduro e l’EWS ho scelto di portare solo “l’endurina” così da prendere un po’ di confidenza con la bici e potermi allenare un po’. Non vi nego che ero un po’ preoccupato per le prime due gare di dh e per Valpo perché comunque sono sempre gare di dh, comunque con pendenze serie, bei salti e con qualche bella parte di scassato! Fatte le prime due gare a Bariloche (Open Shimano e IXS ) non ci potevo credere, questa bici va veramente bene e mai avrei creduto di fare questi risultati con la mia biciclettina, se così si può chiamare visto quanto va bene in discesa e fa solo 150 di escursione dietro!!! Dopo queste gare sono partito convinto per Valpo per correre con l’enduro… è sopravvissuta anche a quella e non mi ha fatto sentire la mancanza del mio dh! Mi ha impressionato quanto andava bene dal primo giorno che sono andato a provarla qui in Italia, perché purtroppo prima di partire, l’ho provata solo un giorno, alla sera mi sono accorto che il telaio si era crepato lì vicino al movimento centrale! Abbiamo provato a contattare Trek per vedere se potevano cambiare il telaio, ma naturalmente non l’hanno cambiato, il tutto due settimane prima di partire! Quindi ho trovato una ditta che ripara telai e l’ho fatto riparare, me lo hanno consegnato un giorno prima di partire. Quindi montata e messa nella scatola sperando che una volta arrivato non mi esplodesse e fortunatamente così è stato. I ragazzi che hanno riparato hanno fatto veramente un gran lavoro!! Grazie a Simone Tartana che mi ha trovato il contatto con questa azienda e Serafino per lo sbattimento di portarla e riprenderla! Ringrazio la mia nuova squadra Gravity Circus ed il presidente Francesco per avermi accolto nel team e ringrazio tutte le aziende che mi stanno aiutando con i componenti: Braking, Billet, Bike Yoke, Andreani Group, Damil Components, Fir, Deaneasy, Gist e Danger Zone Bike! Continuate a seguirmi qui perché a breve avremo qualche novità riguardo la bici…!!! A prestooooooooo!

Foto: Daniele Formigari

Foto: Daniele Formigari

Foto: Daniele Formigari

Foto: Daniele Formigari

Foto: Daniele Formigari

Foto: Claudio Olguin

Come sempre grazie per la disponibilità Dennis! Strano ma vero, ma l’escursione non sempre è un valore da considerare come prima cosa. Tecnica e determinazione sono le prime due caratteristiche richieste ad un buon pilota! Cheers!

Foto Copertina: Claudio Olguin

Foto:
Claudio Olguin

Daniele Formigari

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!