“Torno a casa con un sorriso perché scendere in mezzo
a un corridoio di gente con motoseghe e trombe che urla per tutto
il bosco é qualcosa di unico e indimenticabile.”

Carlo Caire

Ultima tappa di Coppa anche per i ragazzi del Team AB Devinci Italy. Lunga è stata la loro stagione in giro per l’Europa e non solo, portandoli a confrontarsi con i migliori atleti e team del circuito. Molte le soddisfazioni per i risultati raggiunti, ma anche molti sacrifici per riuscire a coprire una stagione intera. Di fronte al proprio pubblico della Val di Sole (Tn) i ragazzi hanno dato il meglio per qualificarsi e far divertire i presenti. Sentiamo direttamente da loro come è andato il loro week-end di gara.

Andrea Bianciotto: “Il week-end è andato abbastanza bene, contendo di come ho girato nelle prove. Nella qualifica una caduta alla prima curva mi ha stravolto i piani per la discesa, ho cercato di essere veloce e fluido per riuscire a qualificarsi e infatti così e stato. Per la gara invece i presupposti per fare bene c’erano, ma una caduta dopo il primo split ha fatto aumentare il tempo della mia run, conclusa con un nono posto. Sono comunque molto soddisfatto perché su una pista del genere non è facile andare forte!!”

Andrea Bianciotto

Carlo Caire: “Non so se definire positiva o negativa la mia trasferta in val di sole, ma sono più propenso per il positivo questa volta. Finalmente ho centrato una finale quest’anno e farlo in Italia é stato ancora più emozionante. Nonostante le varie modifiche, la pista è risultata comunque estrema, forse un po’ troppo a mio parere. Il caldo dei giorni precedenti ha di nuovo reso il terreno molto secco e in molti punti della pista sembrava di scendere in neve fresca. Nonostante il setting della mia bici fosse perfetto, grazie al lavoro di Claudio, Roberto e dei ragazzi di Formula, non riuscivo a fidarmi del tutto. Le traiettorie cambiavano ogni giro, il terreno si modificava e non sono riuscito a capire il mio limite. Appena lo ricercavo prendevo grossi rischi o sbagliavo linea. La mia finale è stata molto condizionata da questo. Non ho trovato un buon ritmo, le braccia erano molto stanche e a causa di un grosso errore in una delle parti più veloci della pista ho perso secondi preziosi. Non sembra ci siano molte cose positive però torno a casa con un sorriso perché scendere in mezzo a un corridoio di gente con motoseghe e trombe che urla per tutto il bosco é qualcosa di unico e indimenticabile. Grazie a tutti gli italiani presenti, grazie al mio team.”

Carlo Caire

Francesco Colombo: “Per me è stato un weekend molto difficile questo in Val di Sole! Sono arrivato carico e motivato a fare bene nella tappa italiana di Coppa del Mondo ma la pista e il caldo mi hanno messo ko dal punto di vista fisico! Grazie a qualche setuta fisio con Marco Monzoni ed un bel po’ di integratori la mia condizione è migliorata! In qualifica sapevo che non dovevo commettere errori e così ho fatto. Il sabato invece mi sentivo un po’ meglio e grazie al fantastico pubblico ho fatto una buona run! Peccato non essere andato oltre la 40esima posizione. Voglio ringraziare tutti ma proprio tutti quelli che ci hanno fatto il tifo in questo indimenticabile weekend e tutti quelli che mi permettono di essere lì a gareggiare, tra cui i miei genitori, il mio team ed il mio allenatore!”

Francesco Colombo

Loris Revelli: “Val di Sole è stata l’ultima gara di coppa del mondo della stagione, la pista non è delle mie preferite ma comunque bisogna farsela piacere ed andare più che si può. Il feeling sulla pista non era molto buono però riuscivo a girare lo stesso con un buon ritmo, in qualifica viste le tante cadute degli altri ragazzi ho deciso di scendere giù molto tranquillo cercando solo di non buttare una qualifica per una caduta. Il sabato è stato decisamente diverso, mi sentivo bene e gasato dal pubblico italiano però qualcosa nella mia discesa non è andato come speravo, ma allo stesso tempo non posso lamentarmi tanto della 38esima posizione dopo una stagione in cui ho centrato tutte le finali e tre volte la top 30. Ora qualche giorno di recupero e poi si vola in Australia per il Campionati del Mondo!”

Loris Revelli

Ora Francesco e Loris partiranno con destinazione l’Australia, per cercare di portare altro il tricolore durante il prossimo Mondiale di Cairns. Auguriamo tutto il meglio a loro ed agli atleti Azzurri presenti! Forza ragazzi!


Se ti piace quello che facciamo e come lo facciamo, sostieni il nostro lavoro.
Come? Con un piccolo o grande contributo, come vuoi tu. Pensa di offrire una birra ad un amico. Molti lo hanno già fatto credendo nel nostro sogno, tu cosa aspetti?
Grazie!

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!