“Sono riuscito a fare ciò che sognavo da una vita:
essere uno di quegli ultimi 4 a partire al Mondiale.”

Giovanni Pozzoni

I sogni si possono avverare? Si, lo insegna Giovanni Pozzoni che si è presentato ai Mondiali 4X della Val di Sole (Tn) con un desiderio da realizzare. Con lui c’erano altri tre compagni di squadra che hanno indossato e reso onore alla maglia della Nazionale, davanti al proprio pubblico. E’ stato un grande spettacolo per tutti i presenti. Come ogni volta questo evento riesce a catturare migliaia di persone lungo il suo percorso che urlano ed incitano gli atleti presenti.

Stefano Dolfin
Sono arrivato in Val di Sole molto positivo e piuttosto preparato, anche perchè dopo aver partecipato ai Campionati Italiani sullo stesso percorso mi sentivo confidente, già dalle prime prove avevo capito che il livello era alto ma il mio obiettivo non era troppo lontano. Grazie anche ai miei compagni della nazionale (Fantoni, Cristofoli, Pozzoni) le linee e la velocità in pista miglioravano sempre di più. Sono arrivato al cancelletto di partenza giovedì sera con l’intenzione di ottenere una qualifica nelle prime 5 posizioni, perchè sapevo di essere molto vicino a quei tempi, purtroppo però finito con una caduta nella seconda curva, mandando in fumo tutto il lavoro di circa due anni. Sono già pronto a ricominciare, non vedo l’ora della prima gara della prossima stagione!

Roberto Cristofoli
Per me è stata un’esperienza nuova e molto interessante visto che ho fatto pochissime gare di 4x. Sicuramente ho sentito la tensione in qualifica e per paura di cadere ho fatto un giro troppo conservativo. In più giravo con un telaio non mio. Sedicesimo non è male ma la gara dalle corsie esterne non è facile. Venerdì comunque ho rimontato la mia bici (finalmente riparata) e mi sentivo bene! Il 4x è uno sport ancora più imprevedibile del bmx e purtroppo non sono riuscito a passare i quarti. Speravo in qualcosa di più ma va bene così, resta sicuramente la motivazione al miglioramento per la prossima occasione!

Jack Fantoni
Gara andata molto bene, sono contento del mio risultato, un passo in più rispetto all’anno scorso, ma sono ancora più contento per Giovanni! Se l’è giocata al meglio ed ha portato a casa una medaglia più che meritata. L’anno prossimo la faremo andare ancora meglio e già quest’anno è andata alla grande!

Giovanni Pozzoni
Sono partito sin da mercoledì nelle prove libere con un buon ritmo e un ottimo feeling sulla bici, nonostante avere la front su un percorso così fosse penalizzante sotto alcuni aspetti, ma ero comunque stra in grinta e pronto per dare del mio meglio durante la gara. Dopo un ottimo sesto tempo in qualifica sono riuscito a fare ciò che sognavo da una vita: essere uno di quegli ultimi 4 a partire al mondiale. Ero talmente gasato che non mi importava piu nulla del risultato, ero li, e quello mi bastava, ma ho dato tutto me stesso e sono riuscito ad arrivare al traguardo sportellando lungo tutta la pista e prendendomi il terzo posto; lo ammetto, non me ne rendo ancora conto di cosa io abbia fatto, e a volte riaffiorano dei ricordi che mi fanno emozionare e pian piano mi fanno capire dove sono arrivato… Voglio ringraziare tutti i miei compagni di avventura, in particolare il mio “fratello” Ste che purtroppo non ha potuto prendere parte alla gara a causa di una caduta in qualifica e tutte le persone che ci hanno tifato lungo il percorso, senza di quelle sarebbe tutto troppo diverso. Ciao a tutti e vediamo di puntare ancora a quel podio per l’anno prossimo.

Grazie ragazzi che ci avete regalato queste emozioni così forti. Il 4X è considerato la cenerentola delle discipline, ma voi ve ne fregate e stringete i denti con solo un’obiettivo nella testa e nel cuore: tagliare per primi il traguardo. Respect!

 


Se ti piace quello che facciamo e come lo facciamo, sostieni il nostro lavoro.
Come? Con un piccolo o grande contributo, come vuoi tu. Pensa di offrire una birra ad un amico. Molti lo hanno già fatto credendo nel nostro sogno, tu cosa aspetti?
Grazie!

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!