“Niente è inarrivabile… e sono gia carichissima per la prossima tappa.”

Alia Marcellini

Terzo Round della World Cup di Downhill ed i ragazzi Italiani non sono mancati all’appuntamento in terra Austriaca, sulla veloce ed insidiosa pista di Leogang. Anche in questa occasione abbiamo seguito da bordo pista i nostri connazionali impegnati in questo evento, dove il livello era altissimo. Da segnalare l’ottima prestazione di Alia Marcellini che si è imposta nella finale delle Donne Elite con un grande sesto posto. Anche Eleonora Farina in qualifica, con un quinto posto, ha dimostrato che la Dh italiana è presente tra le Top Girls e può ambire ad un podio. Tra le più giovani, la Junior Alessia Missiaggia, con una buona run di gara riduce il divario con le avversarie e conquista una splendida terza posizione. Tra gli uomini lo Junior Giacomo Masiero, alla terza esperienza in Coppa del Mondo, entra di diritto nella Top 10 dei finalisti. Un grazie anche a tutti gli atleti italiani che con forza e passione hanno combattuto per entrare nella finale e dimostrano con i fatti che le cose stanno cambiando per la Dh Italiana, ovviamente in meglio!

Luca Vinante: “Il feeling con la pista era fantastico e la velocità era buona girando con gli altri ragazzi; mi sentivo abbastanza sicuro nonostante la pioggia di venerdì notte, ma nella run di qualifica credendo che la pista fosse ancora viscida e avendo paura di fare errori ho frenato troppo rimanendo fuori dalla finale. Un’altra grande esperienza in Coppa però peccato perché potevo fare bene!”


Luca Vinante

Federico Monzoni: “Periodo non molto semplice per me. Dopo Fort William la voglia di far bene era tanta; allo stesso tempo era tanta anche la paura di fare errori e finir di nuovo fuori dalla finale. Purtroppo questa volta ha vinto la seconda, non facendomi dare il massimo. Ora un piccolo periodo di riposo in modo da tornare più in forma che mai! Cheers Welovetoride.”


Federico Monzoni

Giacomo Masiero: “Week end fantastico! Per tutto! È stato bellissimo perché abbiamo girato tantissimo e ci siamo divertiti tantissimo! Io mi sono sempre trovato bene nelle piste con tanta velocità e salti, ma questa gara purtroppo non è andata proprio come volevo, proprio perché in queste piste non ci si può permettere di sbagliare nei pezzi veloci. Ora sono super gasato per l’ixs Cup a Schladming! Ci vediamo la.”


Giacomo Masiero

Beatrice Migliorini: “Sfortunatamente ho vissuto la gara di coppa del mondo a Leogang da spettatrice, non da atleta. Il venerdì mattina, durante le prove, sono caduta e ho sbattuto di nuovo la spalla già infortunata a Sestola. Mi è dispiaciuto perché mi sentivo bene. La gara era molto veloce, un’autostrada in confronto a val di sole…. se posso scegliere preferisco le gare piu’ tecniche, quindi ho sfruttato lo stop forzato per guardare gli altri scendere e imparare.”


Beatrice Migliorini

Alessia Missiaggia: “Leogang è stato un weekend un po’ particolare, anche se molti riders non sembravano convinti dal tracciato a me non dispiaceva e ho trovato subito delle buone sensazioni con la velocità che era sempre molto alta. In qualifica però c’è stato qualcosa a bloccarmi e ero molto delusa, per fortuna sono riuscita a rifarmi con la finale! Il feeling con la bici è stato molto buono finalmente è sono molto positiva per le prossime gare!”


Alessia Missiaggia

Francesco Petrucci: “È bello andare a Leogang perché lasciata l’autostrada c’è una normale tutta colline e curvoni che in un attimo ti porta al bike park e se non piove troppo, perché tanto piove sempre, la pista è praticamente perfetta. Quest’anno è ancora più veloce dell’anno scorso e tolto l’ingresso nei panettoni si va sempre a tutta. Forse è anche per quello che la mia catena ha deciso di strapparsi alla fine delle prime esse della run di qualifica, così sono arrivato in fondo sano salvo e riposato, e sei secondi fuori dalla finale. È uno sport bavoso, però mi sono divertito e in qualche punto ero anche veloce.”

Francesco Petrucci

Veronica Widmann: “Un altro weekend di coppa del mondo e due altri 13esimi posti… quest anno mi sembra quasi di essere attaccata a questo numero sfortunato. Leogang è stato un altro weekend con poca soddisfazione. Ma le cose cambieranno e arriveranno tempi migliori…”

Veronika Widmann

Eleonora Farina: “Il week end appena trascorso è stato carico di mille emozioni, dopo le qualifiche ho cominciato a sognare, un quinto posto il sabato a pochissimo dal terzo mi ha reso davvero felice. La pista è veloce, anzi velocissima, mi sono divertita tutto il week end a girare, saltare e mollare i freni. La domenica partire li tra le migliori, ad un passo dal podio mi ha scombussolata, sono partita per la mia gara tranquilla e rilassata per non farmi prendere dalla tensione. Ho mantenuto le stesse linee ma spinto troppo poco. sono scesa pulita ma senza sforzare troppo, il risultato è stato un niente di fatto. Piano piano, gara dopo gara, comincio a capire il lavoro che c’è ancora da fare per compiere il gradino successivo e sono determinata più che mai per farlo. Ringrazio tutti per il grande sostegno che ricevo, in primis il mio fantastico Team GB RIFAR MONDRAKER.”

Eleonora Farina

Alia Marcellini: “Per la gara, a parte l’arrangiamento di paddok/casa e il fatto di essere da sola, mi sono sentita bene fin da subito su questa pista… anche se non è assolutamente il mio tipo perché sono piu da piste lente e tecniche. Mi sono divertita tantissimo a girare e penso che questa sia stata una delle cose che ha favorito questo piccolo risultato… Sono partita convinta e concentrata… ho sbagliato un paio di linee nella parte alta, ma per il resto ho fatto tutto pulito come volevo. Sicuramente è stata una sorpresa essere davanti a tante ragazze forti… ma ci ho creduto davvero e il risultato si è visto… L’unica cosa difficile da mamdare giu è quel secondo dal podio… sarebbe stato bellissimo… ma so che ci sono, niente è inarrivabile… e sono già carichissima per la prossima tappa!”


Alia Marcellini

Anche questa tappa è stata archiviata. Ci fa molto piacere vedere i nostri connazionali in continua crescita ed avvicinarsi alle zone calde della classifica, quindi non dimenticate di seguirli e tifare per loro! Cheers!


Se ti piace quello che facciamo e come lo facciamo, sostieni il nostro lavoro.
Come? Con un piccolo o grande contributo, come vuoi tu. Pensa di offrire una birra ad un amico. Molti lo hanno già fatto credendo nel nostro sogno, tu cosa aspetti?
Grazie!

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!