“Se il livello in coppa del mondo è altissimo a Leogang lo è ancora di più.”

Carlo Caire

Per la terza tappa della UCI World Cup di Downhill, il Team AB Devinci Italy si fermato a Leogang in Austria, una settimana dopo la lunga trasferta di Fort William. In una pista molto veloce, disturbata da un forte vento, i ragazzi italiani hanno combattuto per avere un posto nell’élite della finale! Non deve essere stato facile mantenere la concentrazione in queste condizioni, visto le numerose cadute e lo stress che ha accompagnato gli atleti presenti durante il week-end di gara. Anche in questa occasione abbiamo avuto l’onore di documentare questi lunghi ed intensi giorni di gara. Buona visione e condivisione!

Andrea Bianciotto: “Leogang… un’altra gara che mi lascia con l’amaro in bocca. Un week-end perfetto, niente pioggia, bici perfetta in ogni più minimo dettaglio ma nulla… durante la gara mi sentivo bene, veloce… ma giunto all’arrivo le mie sensazioni sono svanite… Il cronometro non mi ha dato ragione… un deludente diciassettesimo posto. Un’altra gara da archiviare, ora un po’ di riposo e poi si riparte! Dopotutto ogni gara ha la sua storia e sbattere il naso serve a migliorare.”

Andrea Bianciotto

Carlo Caire: “Se il livello in coppa del mondo è altissimo a Leogang lo è ancora di più. Pista velocissima, ‘semplice’, dove non puoi permetterti il minimo errore perché i distacchi sono al centesimo. Il week-end a livello mentale non é stato uno dei più tranquilli. Tanto stress, dovuto anche dal forte vento che condizionava ogni discesa, rendendo ogni atleta insicuro, soprattutto sui numerosi salti. Questa volta nessun DNF ma solamente una discesa passiva, in cui non ho trovato il giusto ritmo, rimanendo fuori per 3 secondi. Il mio stato di forma fisica e mentale non è dei migliori, ora è tempo di stare un po’ a casa e poi si cercherà di far prendere una piega diversa a questa stagione!”

Carlo Caire

Loris Revelli: “Leogang é una gara da dimenticare. E’ stata forse la peggiore settimana di gara di tutta la mia vita, non avevo molto la testa sulla gara ma ormai ero lì e dovevo farla, dopo una pessima qualifica molto condizionata dal vento domenica ero pronto a dare tutto. Una buona discesa fino a un minuto dalla fine quando ho deciso di andare lungo in una curva e perdere qualche secondo che mi sono costati sicuramente una top trenta visto gli split. Non sono molto contento della gara ma sono contento di essere tornato a casa.”

Loris Revelli

Francesco Colombo: “Leogang è un posto dove si ha sempre piacere di ritornare, sarà per le montagne che ci sono attorno, sarà per l’organizzazione molto efficace, sarà per la Wiener schnitzel. La pista è una delle più divertenti su cui io abbia mai corso: estremamente veloce, piena di salti e wallride! Può sembrare facile ma andare forte qui significa avere del pelo. Personalmente ho avuto un po’ di difficoltà a trovare il giusto ritmo durante il weekend e in qualifica avevo un po’ di paura per il vento che c’era! Domenica invece nelle ultime prove prima della finale mi sono trovato un po’ meglio grazie al mio team con Claudio, Roberto, Giancarlo, Vittorio e Daniele! La run di gara è andata bene se non per due piccoli errori, ma nel complesso sono molto felice. Chiudo in quarantesima posizione a pochi secondi dalla Top 20.”

Francesco Colombo

Ora un breve periodo di pausa dalla World Cup per i ragazzi. A Luglio l’appuntamento è fissato per Vallnord ad Andorra. Restate sintonizzati e continuate a seguirci!


Se ti piace quello che facciamo e come lo facciamo, sostieni il nostro lavoro.
Come? Con un piccolo o grande contributo, come vuoi tu. Pensa di offrire una birra ad un amico. Molti lo hanno già fatto credendo nel nostro sogno, tu cosa aspetti?
Grazie!

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!