“Niente sponsor, niente pressioni, ho costruito questa linea solo con un’idea in testa: scattare delle foto.”

Simone Medici

Cosa spinge un ragazzo a ricercare la linea perfetta? Ore ed ore di badile, fatica e sudore per costruire un qualcosa in una località sperduta, distante da tutto e da tutti. Con i bike park che ci sono in giro e località pronte ad accogliere gli amanti della Mtb è necessario ancora tutto ciò? Noi crediamo che questa sia una forma di creatività. Sia chiaro non si tratta di modificare un sentiero esistente, frequentato da altri utenti, stravolgendolo senza il consenso di nessuno. Qui è ritornare alle origini, ritornare al Freeride. Si esattamente ciò che alcuni anni addietro forse era più frequente. Trovare un proprio posto, una propria dimensione. Scavare e spingere la bicicletta per provare e riprovare la linea, fino a trovare la perfezione, la propria perfezione. Niente cronometro o pressioni, ma solo la voglia di migliorarsi e cercare la propria interpretazione. Vale la pena fare ancora tutto ciò?


Se ti piace quello che facciamo e come lo facciamo, sostieni il nostro lavoro.
Come? Con un piccolo o grande contributo, come vuoi tu. Pensa di offrire una birra ad un amico. Molti lo hanno già fatto credendo nel nostro sogno, tu cosa aspetti?
Grazie!

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da copyright. E’ vietato ogni utilizzo anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci all’email: ride@welovetoride.it. Cheers!