“La pazienza è la strada più difficile sulla quale rimanere, ma è il cammino più sicuro per la vittoria.”

David Weinbaum

Tutti noi abbiamo un sogno, degli obbiettivo, delle mete da raggiungere che ci siamo prefissati. Alcune sono semplici e quotidiane, altre invece sono più grandi e richiedono tanto impegno, sacrificio, volontà e soprattutto la convinzione di poterle raggiungere, consumando ogni nostra risorsa. Anche Francesco, sin da quando ha iniziato ad andare in bici, ha sempre ambito di essere veloce, molto veloce, più di tutti. Come lui, tanti altri ragazzi e ragazze hanno lo stesso sogno e magari un giorno, non troppo lontano, sperano di poter vincere la maglia Tricolore. 

Quest’anno per lui le cose non sono state molto facili, anche se si è sempre preparato al meglio ad ogni appuntamento. Anche negli eventi internazionali, ha sempre dimostrato costanza e professionalità. Questa sua continuità gli ha permesso di essere primo in classifica nel Circuito Nazionale Gravitalia. Purtroppo però non ha mai potuto centrare il tanto desiderato primo posto in una competizione. Ma in una calda e polverosa domenica di luglio, durante il Campionato Italiano Downhill, la sua costanza è stata premiata. Proprio quando una caduta del sabato sembrava aver compromesso la sua ottima condizione fisica è arrivata la vittoria, la più bella, la più ambita, la più emozionante. Come ha scritto lui stesso sul suo profilo Instagram:

“Quel 2,17 e 79 è servito per portare a casa la maglia più prestigiosa, quella che ogni bambino italiano sogna, quella che ho cercato tanto, che ho sudato tanto, quella che finalmente ho”

Complimenti a Francesco Colombo per il suo impegno e complimenti al Team Argentina Bike che ha conquistato l’intero podio della finale con Gianluca Vernassa e Loris Revelli. Quest’ultimo oltre al terzo posto si è aggiudicato la maglia tricolore nella categoria Juniores. Un complimento anche a Veronika Widmann che con una manche pulita si è aggiudicata il titolo nella categoria Agonisti Femminile. Un bel risultato per un’atleta che sta crescendo sia a livello nazionale che internazionale. Ultimo, ma non per importanza, il titolo raggiunto da Alan Beggin nella categoria Elite. Un premio che il rider padovano ha voluto conquistare e dedicare all’amico Walter Belli.

Ci eravamo lasciati all’Abetone, per la terza tappa del Gravitalia, ed ancora una volta c’è stato un nuovo vincitore. Questo 2015 continua a stupire ed emozionare, dove i pronostici sono difficili da centrare.

Le classifiche ufficiali al link.

Vi lasciamo ora alla photostory del week-and più caldo della stagione gravity Italiana.

Tutto il materiale pubblicato è di proprietà del sito Welovetoride.it e coperto da Copyright. E’ vietato ogni utilizzo, anche parziale senza il consenso dell’autore. Per ogni richiesta potete contattarci tramite email all’indirizzo: ride@welovetoride.it. Cheers!